Rassegna

STAMPA

VINCENZO CECCARELLI

VINCENZO CECCARELLI

Il Consiglio di Stato respinge ricorso, riparte il percorso per realizzare i ponti di Vallina (Bagno a Ripoli)

Ceccarelli (Pd): “Un’opera essenziale per la quale mi sono battuto. Consentirà l’attraversamento dell’Arno decongestionando il traffico da e per Firenze”

Il Consiglio di Stato ha respinto l’ennesimo ricorso sul rispetto dei vincoli paesaggistici contro la realizzazione della variante alla S.S. 67 con i ponti di Vallina dopo che già a marzo si era pronunciato anche il Tar. L’opera prevede un investimento di oltre 60 milioni di euro da parte di Anas.

“E’ una notizia che apprendo con grande soddisfazione e che premia il lavoro di Anas, della Regione e dei sindaci del territorio – spiega Vincenzo Ceccarelli, Capogruppo PD in Consiglio regionale ed ex Assessore regionale alle infrastrutture – si tratta di un’opera strategica per la mobilità di tutta l’area a sud di Firenze per la quale mi sono fortemente impegnato sostenendo l’importante investimento di Anas.”

“La realizzazione della variante – continua Ceccarelli – è indispensabile per decongestionare il traffico da e per Firenze, migliorando gli spostamenti dal Valdarno, dalla Valdisieve e dal Casentino. Inoltre permetterà un collegamento migliore con la futura tramvia e con l’autostrada, portando, aspetto non secondario, evidenti benefici per la qualità della vita dei residenti di Vallina.”

“La sentenza del Consiglio di Stato e quella, precedente, del Tar – conclude Ceccarelli – confermano che la Regione e le istituzioni locali hanno fatto un lavoro amministrativo corretto rispettando gli aspetti paesaggistici e ambientali per la realizzazione del doppio ponte. Mi auguro che adesso Anas potrà procedere rapidamente nell’iter per la realizzazione dell’opera.”

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest