Rassegna

STAMPA

VINCENZO CECCARELLI

VINCENZO CECCARELLI

Ceccarelli: «Mettere al centro le politiche per la coesione territoriale»

Il Capogruppo Pd e il presidente della commissione consiliare commentano l’agorà democratica dedicata al tema delle aree interne, insulari e montane. Presenti il segretario Letta e il Vice Provenzano.

«Abbiamo sempre sostenuto che la prima scommessa da vincere per il futuro è quello di ridurre gli svantaggi che alcuni territori hanno rispetto ad altri, per avere una regione più forte e coesa. E’ per questo che abbiamo lavorato affinchè la Toscana potesse dare un suo contributo al percorso delle Agorà democratiche, volute dal segretario Letta, sul tema delle aree interne, insulari e montane e su quello più generale delle politiche per la coesione territoriale». Con queste parole, il capogruppo del Pd Vincenzo Ceccarelli e il presidente della commissione consiliare aree interne Marco Niccolai hanno commentato il successo dell’iniziativa svoltasi questa mattina, per loro iniziativa, in videoconferenza.

«E’ stato importante – proseguono Ceccarelli e Niccolai registrare la partecipazione all’iniziativa del segretario Letta e del vice segretario, nonché ex ministro per la coesione territoriale, Provenzano, a testimonianza di quanto il Pd sia attento e pronto a mettere al centro della propria agenza il tema delle aree interne e montane, che rappresentano la gran parte del territorio nazionale e che devono essere sostenute nello sforzo per ridurre il gap infrastrutturale, economico e sociale che oggi le separa dalle aree a più alta urbanizzazione».

Al termine dell’incontro è stato approvato un documento che prende molti spunti dall’esperienza toscana e dalle politiche attivate in questo territorio. Il documento è focalizzato su 5 punti : la grande opportunità offerta dal Piano nazionale di ripresa e resilienza, la fiscalità di vantaggio e le leggi a sostegno dell’economia locale, la difesa del territorio e la transizione ecologica, la riorganizzazione della sanità territoriale e le infrastrutture, con particolare riferimento a quelle digitali. «E’ stato un utile momento di confronto – concludono Ceccarelli e Niccolai – che ha visto una partecipazione ampia e qualificata, a conferma di quanto in Toscana si sia fatto e si sta facendo per tenere questo tema al centro delle politiche di sviluppo».

 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest