Rassegna

STAMPA

VINCENZO CECCARELLI

VINCENZO CECCARELLI

“Con i bandi della Regione quasi 20 milioni di euro per oltre 300 imprese aretine”

Con due appositi bandi a sportello emanati tra luglio e settembre la Regione Toscana ha portato avanti un’operazione di sostegno agli investimenti privati senza precedenti, per le risorse, per la velocità con cui è stata chiusa, per il fatto di prevedere contributi a fondo perduto.

“Sono oltre 300 le imprese le aretine destinatarie di quasi milioni di euro di finanziamenti stanziati dalla Regione Toscana alla fine della scorsa legislatura”, spiega Vincenzo Ceccarelli, capogruppo Pd in Consiglio regionale ed ex membro della Giunta regionale.

“Il primo bando, che prevedeva contributi a fondo perduto per le Pmi che da febbraio hanno sostenuto spese per investimenti per beni materiali e immateriali, ad Arezzo finanzia 296 imprese per oltre 18 milioni di euro – continua Ceccarelli – Il secondo bando, dedicato alla microinnovazione digitale, finanzia 23 imprese per un valore di 1 milione di euro.”

“Credo sia importante sottolineare – continua il consigliere regionale – che oltre 4 milioni di euro sono destinati a imprese che operano nei settori del commercio e del turismo, due tra i settori più colpiti dalla crisi economica di questi mesi, e che la maggior parte dei soggetti destinatari di finanziamento sono piccole e micro imprese.”

“Una risposta importante che la Regione ha dato a tante imprese che hanno la voglia e la necessità di investire – conclude Ceccarelli – L’immissione di risorse avvenuta con questi bandi rappresenta un importante sostegno sia alle imprese direttamente beneficiarie che a tutto il sistema economico. Purtroppo le risorse a disposizione, per quanto ingenti, non hanno permesso una copertura totale delle richieste. Questo da una parte ci spinge a pensare ad altre soluzioni per rispondere a questa domanda di aiuto, dall’altro però ci fa capire come il sistema delle imprese toscane e aretine sia particolarmente vitale e attivo, nonostante il momento difficile.”

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest